Formazione Online | Artificial Intelligence Compliance

Artificial Intelligence Compliance


Partire dall’AI Act per definire una roadmap operativa capace di valutare i rischi ed evitare data breach 

Formazione Online
online
  • 05 Giu 2024 > 07 Giu 2024
  • 7 ore
  • online
  • Attestato di partecipazione

Il 13 marzo 2024, il Parlamento europeo ha dato il via libera all’AI Act. 

Questo Regolamento europeo impone nuovi limiti e parametri per tutte le aziende e gli enti pubblici che forniscono o utilizzano sistemi di Intelligenza Artificiale. Adesso tutti gli attori coinvolti devono adeguare i processi di governance e implementare roadmap operative efficaci. 

Integrare l’Intelligenza Artificiale in azienda è un processo complesso che richiede ai professionisti coinvolti di partire da un’analisi di risk assessment per valutare e mitigare i rischi di business interruption o data breach. 

A giugno, insieme a Nicola Aliperti, Senior Advisor in Digital Transformation e Data Protection Officer apprendi come: 

  • definire i ruoli, le responsabilità e i piani correttivi in caso di danno conseguente a un uso errato di tecnologie di IA 
  • condurre analisi di risk assessment per garantire l’aderenza dell’uso di queste tecnologie alle nuove normative e valutare la conformità di fornitori e stakeholder 
  • mappare le aree interne maggiormente coinvolte per non incorrere in errori, costi aggiuntivi o blocchi operativi 
  • individuare le misure correttive e la risoluzione di eventuali problemi che possono emergere nel tempo. 

Il percorso formativo fornisce il quadro normativo, i tool e le strategie operative per implementare una checklist procedurale in grado di supportare le aziende nell’uso conforme e affidabile di strumenti di IA e applicare tutte le richieste della Comunità Europea. 

A chi si rivolge


Il corso si rivolge a tutti i professionisti che implementano e gestiscono di sistemi di Intelligenza Artificiale in azienda e vogliono apprendere metodologie e norme per poter continuare a sfruttare le loro potenzialità.

In particolare, è diretto a:

  • Chief Operation Officer
  • Artificial Intelligence & Analytics Manager
  • Robotics and Artificial Intelligence Manager
  • IT Project Manager
  • IT Business Analyst
  • Responsabile Data Protection
  • Data Engineer Scientist

Perché partecipare


7 ore di Formazione Online per: 

  • garantire gli obiettivi di sicurezza, conformità e affidabilità richiesti dalla Comunità Europea sull’uso delle soluzioni di IA come asset di business 
  • approfondire gli impatti normativi di AI Act, GDPR e ISO 27 001 per non subire sanzioni 
  • definire e classificare i rischi per compilare correttamente la scheda di valutazione interna e riconoscere le applicazioni di IA da vietare e gli obblighi di conformità da rispettare 
  • individuare le criticità legate all’esternalizzazione dei dati e all’affidamento di dati potenzialmente sensibili a terzi per garantire la compliance alla normativa 
  • apprendere come il sandboxing può essere applicato per promuovere la sicurezza informatica e addestrare un’AI innovativa prima dell’immissione sul mercato   
  • verificare i principi etici e i requisiti fondamentali che le applicazioni AI-driven devono rispettare 
  • esaminare esempi concreti come ChatGPT e definire la proprietà del dato per garantire il controllo sulle informazioni immesse. 

Programma


5 giugno 2024 

9.30 – 13.00  

 

Riorganizzare la roadmap operativa interna basata sull’analisi delle implicazioni di sistemi di IA generativa e predittiva 

  • Mappare le aree dell’organizzazione interna più impattate: 
  • technology penetration nelle imprese  
  • applicazioni AI-enabled e algoritmi generativi per l’interazione uomo-macchina 
  • governo della componente dato 
  • classificare i casi d’uso in base al livello di rischio 
  • suggerimenti pratici su aspetti organizzativi 
  • Governance e applicazione effettiva della normativa esistente 
  • governance delle soluzioni di IA 
  • come IA può cambiare l’assetto della governance interna 

 

Risk Management e Management Framework: classificazione dei rischi per individuare le applicazioni di Intelligenza Artificiale che devono essere vietate e quelle ad alto rischio 

  • Classificazione dei rischi che permettono di tutelare i diritti fondamentali degli attori coinvolti:  
  • divieti  
  • sistemi consentiti ma ad alto rischio  
  • sistemi a basso rischio  
  • obblighi per gli utenti dei sistemi di IA   
  • Compilare la valutazione interna di conformità  
  • Obblighi di conformità per la gestione del rischio 
  • Come valutare e gestire il rischio: definizione di procedure di copertura del rischio 
  • Ruolo dell’IA nel metaverso e applicazioni 

Nicola Aliperti, Data Protection Officer – Digital Transformation – Senior advisor 

 

7 giugno 2024 

9.30 – 13.00 

Integrare l’utilizzo e lo sviluppo di sistemi di Intelligenza Artificiale con il quadro normativo nazionale e internazionale 

  • GDPR per garantire la protezione dei dati personali  
  • Sistemi di controllo secondo l’intervento del Garante sul Regolamento UE  
  • Analisi della regolamentazione e gestione del dato tra GDPR e Regolamento EU  
  • Artificial Intelligence Act sulla governance del dato e sullo sviluppo delle soluzioni di IA come asset di business 
  • Conformità alle norme e ai valori proposti dall’Unione  
  • Sviluppo di un mercato unico di soluzioni IA lecite, sicure e affidabili 
  • ISO 27001 per determinare i requisiti per impostare e gestire un sistema di gestione della sicurezza delle informazioni 
  • Sandboxing e promozione della sperimentazione per sviluppare e addestrare un’IA innovativa prima dell’immissione sul mercato  Novità 2024 
  • Questione dell’etica nell’implementazione dell’intelligenza artificiale  
  • Problema culturale nell’approccio e implementazione delle soluzioni di IA nelle realtà di business  
  • Principi etici e requisiti fondamentali che le applicazioni AI-driven devono rispettare 

 

Analisi dell’attuale situazione di utilizzo degli strumenti di IA nella realtà quotidiana e possibili sviluppi tra under-regulation o over-regulation 

  • Criticità legate all’esternalizzazione dei dati e all’affidamento di dati potenzialmente sensibili a terzi 
  • Promuovere sistemi tecnologici sicuri, trasparenti, etici e imparziali nel rispetto del regolamento europeo 

Esempi concreti e checklist tool per le analisi mantenendo il controllo sui dati immessi 

  • Analisi FRIA (Fundamental Rights Impact Assessment) 
  • Analisi DPIA (Data Protection Impact Assessment) 

Lavoro di gruppo 

  • Adozione dell’approccio Legal by design per caso concreto di esempio 
  • Descrizione caso di backup ​Legal by Design in action​ 

Nicola Aliperti, Data Protection Officer – Digital Transformation – Senior advisor 

Scarica programma

Le opinioni dei partecipanti


Formazione in House


Sceglici per la tua formazione personalizzata: a partire dall’analisi dei tuoi obiettivi e delle tue esigenze progettiamo una soluzione su misura adattando i contenuti per la tua azienda. Scegli tu come, dove e quando

Siamo a tua disposizione per maggiori informazioni


Resta aggiornato sulle ultime novità e gli eventi iKN