Formazione Online | Contaminazione da PFAS

Contaminazione da PFAS


Nuovi limiti massimi e mappatura delle fonti di contaminazione per identificare le aree di rischio e impostare correttamente i piani di campionamento

Formazione Online
online
  • 22 Gen 2025 > 24 Gen 2025
  • 10.5 ore
  • online
  • Attestato di partecipazione

In promozione fino al 09/12

La Commissione Europea pone sempre più attenzione al monitoraggio del livello di contaminazione da PFAS a carico delle aziende che gestiscono le acque o sono coinvolte nella produzione o commercializzazione di prodotti di uso comune come farmaci, alimenti e packaging in cui la presenza di acqua è molto elevata.

Tutte le aziende devono quindi conoscere i nuovi limiti massimi di concentrazione PFAS consentiti per garantire la conformità normativa e verificare l’eventuale livello di contaminazione in tutta la propria filiera produttiva per non incorrere in sanzioni, arrecare danni alla salute umana e all’ambiente con conseguente danno all’immagine aziendale.

Partendo dall’approfondimento delle nuove richieste imposte dalla Commissione Europea apprendi come:

  • identificare le fonti di contaminazione per mappare l’esposizione al rischio di contaminazione lungo la propria linea produttiva
  • impostare piani di campionamento e metodi analitici adeguati a individuare i valori di PFAS
  • implementare un sistema di monitoraggio per dimostrare la robustezza ed efficacia delle procedure di controllo interne ed esterne.

Approfitta delle 10,5 ore di Formazione Online e confrontati con:

  • un Tossicologo per conoscere gli impatti sulla salute umana e sull’ambiente dell’eccessiva presenza di PFAS
  • un Senior Quality Assurance per approfondire la normativa UE e Extra UE e mappare le fonti di contaminazione per definire l’incidenza del rischio
  • un Tecnologo dei polimeri per individuare come gestire il piano di analisi e di campionamento sul packaging primario.

 

Grazie alla nostra certificazione UNI EN ISO 9001:2015 potrai sfruttare le opportunità della formazione finanziata

A chi si rivolge


I PFAS sono delle sostanze chimiche utilizzate in tutto il mondo che si possono trovare nelle acque, nelle sostanze alimentari, nei tessuti, nella carta e nei rivestimenti e packaging. Approfitta della Formazione Online per apprendere quali sono i nuovi limiti massimi di concentrazione per ridurre il rischio per i consumatori.

In particolare, è indicato per:

  • Quality Assurance Manager
  • Compliance and Regulatory Coordinator
  • Responsabile Laboratorio
  • Quality Control
  • HSE Engineer
  • Responsabile Produzione

Perchè partecipare


Il 22 E 24 Gennaio sono l’occasione per:

  • conoscere il rischio PFAS e le fonti di contaminazione dirette ed indirette per identificare principali ripercussioni sulla salute umana
  • approfondire le novità del nuovo regolamento europeo in termini di Limiti Massimi e di estensione del monitoraggio dei livelli PFAS
  • individuare quali informazioni e documenti richiedere ai propri fornitori di materie prime per tutelare la propria azienda da eventuali contestazioni
  • gestire in modo efficace ed efficiente il rapporto con laboratori esterni nel caso di attività di analisi in outsourcing
  • integrare all’interno del proprio sistema di qualità le attività necessarie all’individuazione dei PFAS definendo ruoli e responsabilità
  • verificare come effettuare le analisi obbligatorie e il campionamento per evitare sanzioni e ripercussioni sulla sicurezza dei consumatori e danni ambientali
  • esaminare come leggere e valutare i risultati di laboratorio ed individuare le azioni correttive necessarie per non incorrere in costi aggiuntivi e ritardi.

Programma


 

Cenni tossicologici per definire e conoscere il rischio PFAS e conoscere i rischi alla salute umana e all’ambiente

  • Meccanismi di azione dei PFAS sulle normali funzioni biologiche
  • Studi epidemiologici e tossicità dello sviluppo
  • Principali ripercussioni: neurotossicità, effetti epatici, interferenza endocrina, cancerogenicità

 

PFAS: nuovo quadro normativo di riferimento e nuove linee guida

  • Regolamento (UE) 2022/2388 della commissione del 7 dicembre 2022 per i tenori massimi di sostanze perfluoroalchiliche in alcuni prodotti alimentari
  • lgs 26 febbraio 2023 n.18 per la definizione di obblighi per garantire la qualità delle acque destinate al consumo umano:
    • definizioni del Decreto Legislativo e cosa si intende per acque destinate al consumo umano
    • campo di applicazione per approfondire a chi si applica il nuovo decreto e quali realtà ne sono esenti
    • obblighi generali, requisiti minimi, parametri supplementari e misure necessarie previste
    • piano di sicurezza dell’acqua, approccio risk-based e sanzioni previste
  • Estensione del monitoraggio a prodotti di origine vegetale e prodotti per l’infanzia e baby food secondo la raccomandazione (UE) 2022/1431
  • Regolamento UE 2023/915 – Novità 2024
  • Parametri microbiologici e chimici da soddisfare e riportati nell’allegato per la valutazione e gestione del rischio dei sistemi di distribuzione interni
  • Normativa Extra UE – Novità 2024

 

Verificare le fonti di contaminazione da PFAS per una corretta analisi del rischio della propria linea produttiva

  • Contaminazione dell’acqua e mappatura delle aree contaminate in Italia e in Europa
  • Usi diretti e indiretti dell’acqua e analisi del rischio
  • Contaminazione delle materie prime
  • Mappare le fonti di contaminazione e definire l’incidenza del rischio

 

Focus: catena di trasmissione dei PFAS dalla materia prima al punto vendita

  • PFAS nelle acque
  • PFAS nei mangimi e nel settore agricolo
  • PFAS nei prodotti alimentari
  • PFAS nel packaging e nelle sostanze chimiche
  • PFAS nella GDO

 

Integrare il proprio sistema qualità per dimostrare la robustezza e efficacia delle procedure di controllo interne ed esterne

  • Metodi di campionamento e analisi per il controllo in alcuni alimenti delle sostanze perfluoroalchiliche nel Regolamento di esecuzione (UE) 2022/1428
  • EURL POPs: Guidance Documents on Analytical for determination of per- and polyfluoroalkyl substances in food and feed
  • Analisi del rischio sia per gli alimenti che per le acque
  • Precauzioni da adottare e gestione della documentazione interna
  • Metodi analitici e analisi chimiche
  • Valutare e interpretare i risultati dei report di laboratorio

 

Confronto con il punto di vista chimico-applicativo: gestire lo spostamento materiali PFAS free negli imballaggi nel settore alimentare

 

Caso pratico: punto di vista del gestore per il controllo acque

  • Quali sono le analisi che effettua per la valutazione PFAS
  • Approccio analitico negli acquedotti e matrici ambientali
Scarica programma

Le opinioni dei partecipanti


Formazione in House


Sceglici per la tua formazione personalizzata: a partire dall’analisi dei tuoi obiettivi e delle tue esigenze progettiamo una soluzione su misura adattando i contenuti per la tua azienda. Scegli tu come, dove e quando

Siamo a tua disposizione per maggiori informazioni


Resta aggiornato sulle ultime novità e gli eventi iKN